ait ben haddou

Ricomincio dal Marocco

 La moto può essere uno strumento di guarigione? Per me lo è stato. Dopo un grave infortunio sul lavoro (sono un Vigile del Fuoco ndr) e la sentenza del neurologo e dell’ortopedico, sembrava essere arrivato il momento di appendere il casco allo specchietto. L’ortopedico, anche lui motociclista, mi disse senza mezzi termini che il ginocchio era così malmesso che non avrebbe più sopportato moto pesanti come le nostre; ho ascoltato in silenzio il verdetto, come una condanna, non accennando neppure un abbozzo di difesa: tutta la “ram” del mio cervello era già impegnata a cercare una soluzione. Continua a leggere


Tre ruote in famiglia

La scusa di avere un bambino piccolo per non partire non regge, quando la voglia supera le difficolta di un viaggio, non esitono problemi se ci si lascia andare. Questa famigliola rumena, ci dimostra ancora una volta come per il vero viaggiatore si adatta alla vita, costruendo un viaggio intorno alle esigenze del momento. Continua a leggere


veduta su sirolo

Conero infinito

Le Marche, sulla cartina sembrano una piccola regione, dove non ci sia molto da fare o visitare, poco conosciuta, sembra vivere all’ombra della riviera romagnola per quanto riguarda il turismo balneare. Ma basta perdersi tra le sue dolci colline, fermarsi nei suoi paesini, “scendere” nelle sue spiagge tra acque cristalline, per ricredersi e scoprire quanto ha da offrire questo territorio. Continua a leggere



La curcuma …la spezia delle meraviglie!

La curcuma, fino a qualche anno fa, era un ingrediente piuttosto sconosciuto a noi occidentali. Oggi, invece, insieme allo zenzero, al peperoncino e alla cannella, la curcuma è una vera e propria spezia della salute. Questa polvere giallo ocra, con il suo sapore delicato, è infatti una miniera di potentissimi antiossidanti e antinfiammatori e si adatta ad arricchire di gusto e colore numerose pietanze. Continua a leggere




balcani-mostar-conflitto-serbia-jugoslavia

I Balcani: dalla Dalmazia al Kosovo.

La frammentazione della Jugoslavia ha creato questo mix di paesi, popoli, culture e religioni. Questa convivenza, a volte forzata, non è facile, sono ancora vivi i rancori dovuti al conflitto degli anni 90’, dove in un momento di follia ci furono atti di pulizia etnica ed episodi di ferocia senza guardare in faccia a nessuno. Continua a leggere



delta del po pesca oasi allevamento

La terra che cambia

Ci sono luoghi trasformati dalla storia e luoghi che, invece, sono cambiati dalla natura. Il Delta del Po è uno di questi, dove il “grande fiume” muta i confini in un eterna lotta con l’uomo che lo vorrebbe controllare. Ma il Grande Fiume va rispettato perché può essere più forte, e la storia ce lo insegna, ma anche fragile, se non si protegge il suo ecosistema. Continua a leggere