il miglior modo per degustare il prosciutto di San Daniele: grissino e un buon bicchiere di vino bianco del Friuli

I reali di San Daniele

In Friuli Venezia Giulia si trova un paesino rinomato per avere un re ed una regina buonissimi, si tratta di San Daniele del Friuli, ed i sovrani in questione sono il prosciutto e la trota. Penso che il prosciutto dolce non abbia bisogno di presentazioni, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo è uno di quei prodotti Made in Italy con un antica storia alle spalle. Continua a leggere


in viaggio tra le highlands

Volevo vedere Nessie

Abbiamo attraversato l’Europa per arrivare a Loch Ness in Scozia, dove la leggenda narra che nelle profonde acque del lago vi si nasconda una creatura, Nessie, dal collo lungo che fu avvistata per la prima volta nell’estate del ’33. Utilizzo il termine creatura perché non vi sono prove di cosa si tratti di preciso, alcuni fotogrammi ritraggono quello che sembra un serpentone nuotare tranquillamente nelle fredde acque, altri giurano di averlo visto sulle sponde mentre si nutriva di arbusti. Continua a leggere


veduta su sirolo

Conero infinito

Le Marche, sulla cartina sembrano una piccola regione, dove non ci sia molto da fare o visitare, poco conosciuta, sembra vivere all’ombra della riviera romagnola per quanto riguarda il turismo balneare. Ma basta perdersi tra le sue dolci colline, fermarsi nei suoi paesini, “scendere” nelle sue spiagge tra acque cristalline, per ricredersi e scoprire quanto ha da offrire questo territorio. Continua a leggere



delta del po pesca oasi allevamento

La terra che cambia

Ci sono luoghi trasformati dalla storia e luoghi che, invece, sono cambiati dalla natura. Il Delta del Po è uno di questi, dove il “grande fiume” muta i confini in un eterna lotta con l’uomo che lo vorrebbe controllare. Ma il Grande Fiume va rispettato perché può essere più forte, e la storia ce lo insegna, ma anche fragile, se non si protegge il suo ecosistema. Continua a leggere



orme sul mondo amelie pier

Orme sul mondo, vivere a tempo pieno.

Questa volta vi raccontiamo la vita da Fulltimers di Pier e Amelie alias Orme sul mondo.

Presentatevi ai lettori della pagina.

Siamo Pier e Amelie e viviamo da “fulltimers” a bordo di un camper da tre anni. Il termine non è molto conosciuto in Italia ma all’estero e in particolare negli Stati Uniti indica tutti coloro che vivono a tempo pieno o per lunghi periodi dell’anno a bordo di furgoni, camper, roulottes e persino camion, scegliendo strutture come aree di sosta e campeggi attrezzati o in molti casi vivendo “on the road”, semplicemente sulla strada. Continua a leggere